Come rendere i tuoi video YouTube SEO friendly

Scopri come classificare i tuoi video Youtube sulla prima pagina di Google & renderli SEO friendly con questi 4 consigli SEO di Youtube.


Come classificare i video di YouTube

Mentre ottenere i migliori risultati di Google è più importante che mai per le aziende, esiste un altro motore di ricerca che dovresti prendere in considerazione per dedicare i tuoi sforzi e le tue risorse, uno che è attualmente il numero 2 sul Web (e che sembra essere di proprietà di Google … ).

Youtube è un grande affare. La tua presenza in questo nesso in forte crescita ora gioca un ruolo fondamentale nel posizionamento della tua azienda o del tuo marchio come autorità su Internet. E a seconda dell’area o della nicchia della tua attività, un posizionamento elevato su YouTube potrebbe persino essere più vitale delle ricerche organiche su Google.

YouTube è il secondo motore di ricerca più grande, ma meno del 10% dei proprietari di piccole imprese statunitensi lo utilizza per commercializzare i propri prodotti.

Clicca per Tweet

Abbiamo già parlato di come l’incorporamento di un video nella tua home page può portare enormi risultati positivi al tuo sito web. Mentre spesso può essere sufficiente per la tua presenza online, un flusso dedicato di contenuti video non può che supportare ulteriormente la tua attività o addirittura essere un’attività completamente sostenibile in sé! Se il video è uno sbocco importante per comunicare con il tuo pubblico, allora un canale YouTube correttamente gestito dovrebbe essere la tua priorità.

Vediamo ora alcuni dei modi migliori per ottimizzare i tuoi video di YouTube in modo che siano garantiti per apparire nella parte superiore delle ricerche pertinenti e raggiungere il loro massimo numero di spettatori.

Le 4 aree chiave di YouTube SEO

Se hai familiarità con i concetti generali di SEO, avrai già una solida base su come funzionano le cose con i contenuti video. Tuttavia, YouTube viene riprodotto in base a un libro di regole leggermente diverso, e quindi richiede un focus specifico affinché la piattaforma funzioni meglio a tuo favore.

In primo luogo, il prerequisito numero uno per un video di alto livello è, come sanno tutti quelli che conoscono i blog, fare affidamento sul qualità dei tuoi contenuti. Non è possibile aggirare il fatto che, per raggiungere la vetta dei motori di ricerca, i tuoi contenuti devono essere eccellenti, o, più specificamente, soddisfare la necessità di ciò che le persone stanno cercando. Questo a sua volta porta all’ultimo fattore del successo del tuo video SEO: visualizzazioni. Maggiore è il numero di visualizzazioni, maggiori sono le possibilità che si diffonda come un incendio (o a virus).

Ma questo è quasi ovvio. Ottimi contenuti e milioni di visualizzazioni sono l’obiettivo finale; mentre queste sono le cose a cui dovresti puntare, la produzione di contenuti di alta qualità è un argomento a sé stante e al di là dello scopo di questo articolo. Supponiamo che i tuoi video soddisfino già i desideri del tuo pubblico, offrendo contenuti utili, interessanti o divertenti che non possono essere trovati altrove. Quindi ora come garantire che questo fantastico contenuto venga effettivamente visto?

I video di YouTube generalmente ottengono risultati di ricerca elevati dall’influenza di quattro fattori chiave della SEO. In un certo senso di importanza, sono:

  1. Rilevanza delle parole chiave
  2. Fidelizzazione del pubblico
  3. Interazione del pubblico
  4. Percentuale di clic

Discutiamo su come ottimizzarli in modo da poterli applicare ai tuoi video YouTube!

1. Targeting per parole chiave

Il modo più sicuro in cui le persone troveranno il tuo video è se è pertinente alle parole specifiche che usano per trovarlo.

In base all’argomento del video, probabilmente dovresti avere un’idea di determinate parole chiave che si presterebbero meglio alle ricerche. Il modo più semplice per restringere queste parole al tuo parola chiave target è lasciare che YouTube lo suggerisca per te.

Apri una nuova finestra su YouTube e inizia a digitare una parola o una frase nella casella di ricerca. Vedrai subito un elenco di potenziali parole fornite da YouTube per completare la frase, in base alle ricerche più popolari che le persone effettuano effettivamente. Se una di queste parole riguarda il contenuto del tuo video, è probabile che lo includa poiché la tua parola chiave ti aiuterà in modo significativo nei risultati di ricerca.

Cerca su YouTube le parole chiaveLe probabilità sono buone che un tutorial di web design per principianti attirerà un vasto pubblico.

A dire il vero, è consigliabile eseguire un metodo di lavoro investigativo molto diffuso nel SEO: controllare la concorrenza. Scoprire cosa stanno facendo con successo altri marchi nella tua nicchia è un modo eccellente (e gratuito) per misurare l’efficacia delle parole chiave.

Trova un canale YouTube popolare nella tua nicchia. Clicca sul loro video scheda e quindi filtrarli per più popolare. Avrai già un’idea di alcune parole chiave più richieste in base a questo argomento. Vai avanti e fai clic su uno di quei video e poi vedi come viene utilizzata quella parola chiave nella pagina del video.

Ordina per Più popolari sul canale YoutubeTrova un canale popolare nella tua nicchia e ordina i video in base a “Più popolari” per avere un’idea delle buone parole chiave.

Nell’esempio sopra, ho trovato un canale popolare dedicato a WordPress (che è una parola chiave mirata in sé) in cui, tra i suoi cinque video più popolari, quattro riguardano la modifica del Copyright di un piè di pagina o l’aggiunta di un certificato SSL a un sito. Guardando il primo video nell’elenco, possiamo vedere che ci sono diverse parole ripetute utilizzate nel titolo e nella descrizione.

Usa parole chiave nel titolo e nella descrizioneDiverse parole chiave vengono intenzionalmente ripetute o scambiate.

La ridondanza non è un caso, né lo scambio di “modifica” e “modifica”. Il creatore del video ha probabilmente scoperto che entrambi i termini avevano lo stesso valore nelle ricerche e quindi inclusi entrambi per massimizzare la percentuale di successo del video.

Un altro test che puoi eseguire ti aiuterà a evitare che il tuo video venga inghiottito da un mare affollato di altri video sullo stesso argomento. Puoi scommettere che la maggior parte degli altri ha la stessa idea di personalizzare i contenuti in modo che corrispondano a queste parole chiave principali, il che rende più difficile per ogni particolare distinguersi dal pacchetto, soprattutto quando sei in competizione con canali stabiliti con migliaia di abbonati. Per aiutarti a distinguerti, è meglio scegliere come target parole chiave a bassa concorrenza.

Apri di nuovo una nuova casella di ricerca di YouTube e digita una delle frasi chiave scelte. Cerca quanti risultati restituisce la frase.

Numero di risultati visualizzati per la restituzione della parola chiave YouTubeQuesta frase chiave produce circa 10.000 risultati.

La frase qui sopra produce circa 10.000 risultati, una concorrenza piuttosto ripida per un argomento così specifico. E se restringessimo ulteriormente l’argomento, puntando a una nicchia più precisa?

Cerca un numero inferiore di risultatiProva a iniziare con meno concorrenza cercando un numero inferiore di risultati.

Specificando il popolare tema Genesis in WordPress, abbiamo ridotto i nostri risultati di ricerca di quasi il 90%. C’è una possibilità molto migliore che, se tu dovessi personalizzare un video relativo a questo argomento estremamente focalizzato, sembreresti più alto nei risultati di ricerca per questo campo meno competitivo. Inoltre, si noti il ​​titolo intelligente del primo risultato: “Genesis / WordPress” aiuta a mantenere il video specializzato pur colpendo le parole chiave più popolari.

Non dimenticare Google

Perché smettere di ottimizzare le ricerche su YouTube quando puoi anche scegliere come target le sempre importanti ricerche su Google? A seconda della natura dei contenuti, Google visualizzerà un elenco di video nella prima pagina dei risultati di ricerca che soddisfano determinati criteri. Questi risultati sono riservati solo per parole chiave video; in primo luogo, includono contenuti che vengono consumati meglio visivamente che attraverso le parole, come: Video dimostrativi, recensioni, tutorial, seminari, fitness e video didattici, e ovviamente l’onnipresente video di gatto.

Effettua una ricerca su Google per la tua frase chiave target. Se Google produce risultati video nella parte superiore della prima pagina, allora sei in buona forma con il tuo SEO. Tuttavia, se vengono restituiti zero risultati video, potrebbe essere necessario riformulare o modificare la frase chiave fino a quando non si inizia a vedere i video passare attraverso le porte di Google.

Ricerca Google per le tue parole chiave YoutubeCerca su Google le parole chiave che generano un video nei risultati.

Descrizione del titolo, & tag

Il Titolo del tuo video di YouTube è il lavoro SEO più importante da svolgere. Lo vorrai essere almeno 5 parole lungo, con la parola chiave target più vicina alla inizio il più possibile. Senza essere eccessivamente imbottito, è anche una buona idea includere alcune delle altre principali parole chiave che hai studiato. Da alcuni degli esempi precedenti, puoi vedere che con una strategia intelligente sarai in grado di indirizzare un argomento di nicchia ma anche di colpire alcuni degli altri frasi più popolari che le persone cercano.

Il Descrizione contiene la maggior parte dell’implementazione delle parole chiave. La brevità può essere l’anima dell’ingegno, tranne quando stai scrivendo descrizioni su YouTube. Falli lunghi. Almeno 200 parole. In genere è buona norma ripetere il titolo nella parte superiore della descrizione, in modo che YouTube rilevi nuovamente la parola chiave target. Ottieni quelle frasi di parole chiave alternative dichiarando il contenuto del video in modo da sfruttare le ricerche. Includi collegamenti ad altri tuoi video, se pertinenti. Inserisci l’URL del tuo sito web lì. Cavolo, getta nel lavello della cucina mentre ci sei.

tag partecipa anche nel video SEO. Ovviamente dovresti includere la tua parola chiave target come primo tag, ma questa è un’opportunità per trovare varianti o alternative a quella parola chiave che non potresti inserire nel titolo o nella descrizione. Il più grande vantaggio dei tag è che aiutano il tuo video a comparire in Avanti il ​​prossimo elenco di video correlati, che potrebbe forse essere il luogo in cui viene scoperta la maggior parte dei canali.

2. Conserva l’attenzione del tuo pubblico

YouTube vuole che le persone rimangano su YouTube tutto il giorno. Pertanto, se i tuoi contenuti coinvolgono il pubblico per periodi di tempo più lunghi, YouTube ti ricompenserà con risultati di ricerca molto più elevati.

Per vedere il rendimento dei tuoi video, puoi trovare i tuoi rapporto sulla fidelizzazione del pubblico selezionandolo all’interno di analitica menu del tuo account.

Rapporto sulla fidelizzazione del pubblico di YouTube

Sebbene la fidelizzazione del pubblico svolga un ruolo significativo nella SEO del tuo video, non è un argomento su cui passerò molto tempo. Come detto sopra, l’ingrediente segreto dei video di alto livello è il loro livello di qualità—E ciò dipende in gran parte dalla tua esecuzione.

SUGGERIMENTO VELOCE: Non preoccuparti troppo del tipo di videocamera o attrezzatura audio che stai utilizzando. Se stai fornendo contenuti utili o divertenti, gli spettatori possono facilmente trascurare i valori di produzione. Concentrati su ciò che conta: stai evitando di perdere tempo e perdere tempo? Stai colpendo l’argomento come promesso nel titolo?

Il pubblico tende a rimanere fedele a qualcosa se sa fin dall’inizio che cosa sta entrando. Un approccio popolare ai video di YouTube è quello di riassumere chiaramente all’inizio cosa copre il video. In realtà pronunciando la frase chiave in questa breve introduzione, gli spettatori sono rassicurati di essere nel posto giusto. Inoltre, ora che YouTube può trascrivere automaticamente i video, la parola chiave parlata verrà catturata in un’altra area di risultati di ricerca.

Mantenere il pubblico coinvolto dipende anche dalle tue capacità raccontare una storia. Non è cosa da poco conquistare l’attenzione di qualcuno attraverso una corretta configurazione, intrighi e payoff. Sebbene riguardi principalmente in relazione al web design, il nostro articolo di storytelling può aiutarti a capire le basi su come mantenere gli spettatori interessati dall’inizio alla fine.

3. Incoraggiare l’interazione

Il livello di interazione dell’utente con i tuoi video e il tuo canale incide notevolmente sulle prestazioni dei motori di ricerca.

Il principale tra queste interazioni è il numero di Commenti la gente se ne va. Se un video raccoglie una tonnellata di commenti, YouTube capisce che è probabilmente il contenuto che sta catturando l’interesse delle persone e quindi lo scalerà nelle classifiche di ricerca. Il modo migliore per promuovere il discorso è porre domande aperte verso la fine del video o lasciare spazio al pubblico per esprimere la propria opinione. Dire agli spettatori di “lasciare un commento qui sotto” su un argomento particolare è un semplice invito all’azione che offre grandi risultati.

Sottoscrizioni sono enormi booster SEO, in particolare se si verificano immediatamente dopo che qualcuno ha guardato il tuo video. Ma non tutti pensano di premere quel pulsante Iscriviti, a meno che non gli venga detto. Saresti sorpreso di quante altre iscrizioni riceverai se lo fai Chiedi per loro. Alla fine di ogni video, ricorda agli spettatori che se hanno apprezzato il video e vorrebbero vederne di più, “fai clic sul pulsante Iscriviti” per rimanere aggiornato sul tuo canale. Inoltre, puoi fare il possibile e dire loro di premere l’icona a forma di campana in modo che vengano avvisati non appena viene pubblicato un nuovo video, il che può aumentare notevolmente il conteggio delle visualizzazioni.

Icona campana abbonamento YoutubeChiedi agli spettatori di iscriversi al tuo canale alla fine di ogni video.

allo stesso modo, Piace sono un indicatore abbastanza ovvio della popolarità di un video. E proprio come gli abbonamenti, chiede per loro fa molto per accumularli.

Finalmente, azioni sono un grande influenzatore delle classifiche dei motori di ricerca. In genere, però, a meno che non si tratti di un video di simpatici animali o di qualcosa di divertente sparso in ufficio, le persone non lo condivideranno in modo proattivo. La fonte di condivisione più affidabile deve invece provenire da te. Auto-promozione è uno sforzo necessario da compiere nelle fasi iniziali del tuo canale e ci sono una serie di approcci inventivi da portare con sé. Forum online come quora o le comunità di nicchia sono un’ottima risorsa per trovare persone attivamente affamate dei tuoi contenuti. Trova una domanda relativa al tuo video e rispondi con una breve introduzione al video e al relativo link. Ad esempio, qualcuno che si chiede come modificare il testo del piè di pagina in un tema WordPress — e chiunque altro trovi quel post sul forum — è un grande pubblico incorporato per il video tutorial “Come cambiare il testo del piè di pagina in un tema WordPress”.

Chiedi agli spettatori di mettere mi piace, condividere e iscriversi al tuo canale alla fine di ogni video.

Clicca per Tweet

4. Massimizza la percentuale di clic

I robot intelligenti di YouTube stanno guardando da vicino a quali video le persone fanno clic nei risultati di ricerca. La percentuale di persone che scelgono il tuo video è nota come percentuale di clic (CTR) e maggiore è il migliore per SEO. Quindi, ciò che obbliga qualcuno a fare clic su un video ignorandone un altro?

Molto probabilmente, dipende da te Miniatura Immagine. Non solo dovrebbe essere esteticamente piacevole, ma le miniature migliori evocano chiaramente i contenuti del video. Ciò può essere ottenuto tramite una schermata ben scelta al momento del caricamento del video, o meglio ancora, un grafico personalizzato creato proprio per questo scopo, in genere con testo sovrapposto contenente la tua parola chiave. Le miniature sono un’eccellente opportunità per mostrare la coerenza del marchio; parlando per esperienza personale, tendo a gravitare verso i canali che hanno stabilito il loro aspetto e tono, che parla alla loro autorità sul campo.

Usa una buona immagine in miniatura del video di YouTubeÈ importante utilizzare un’immagine personalizzata per l’immagine in miniatura del tuo video. Nell’elenco sopra, su quale video è probabile fare clic?

Infine, raggruppando i tuoi video in playlist aumenterà notevolmente le tue opinioni. Inizia classificando i tuoi video in raccolte per argomento o parola chiave. Se al momento hai solo pochi video, crea una playlist a tema generale.

Il motivo per cui lo stai facendo è che i video all’interno della stessa playlist verranno riprodotti automaticamente in sequenza una volta terminato. Ciò mantiene uno spettatore fisso sui tuoi contenuti, piuttosto che lasciarli andare su un altro canale, una tattica che è particolarmente utile se originariamente si imbattono nel tuo video per caso.

Conclusione

Un canale YouTube ad alte prestazioni inizia con ottimi contenuti. Dopodiché, i misteri del video SEO possono effettivamente essere ridotti ad alcune azioni semplici e pratiche da intraprendere. Con una strategia coerente in atto, l’autorità del tuo marchio su entrambi i principali motori di ricerca salirà a livelli completamente nuovi.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map